Consorzio di qualitá per le travi “Uso Fiume e Uso Trieste” Obiettivo: valorizzare il prodotto nel settore delle costruzioni

04.11.2011
Comunicato stampa Assoimprenditori
“Uso Fiume” e “Uso Trieste” sono i nomi tecnici di due particolari tipi di travi in legno massiccio, con angoli arrotondati, ottenute da piante intere, che vengono utilizzate per la realizzazione e ristrutturazione di solai e coperture. Grazie ad un significativo lavoro di rete di impresa, che su iniziativa della Sezione legno di Assoimprenditori Alto Adige ha coinvolto vari enti ed aziende del nord d’Italia e tra l’altro anche l’Associazione nazionale Assolegno, il TIS di Bolzano, l’Università di Firenze ed il CNR – Ivalsa, alcune settimane fa a Bolzano si è costituito ufficialmente il “Comitato Tecnico Travi Uso Fiume e Uso Trieste”, con l’obiettivo di valorizzare tale tradizionale prodotto italiano e promuoverne l’utilizzo in particolare tra i progettisti.

Del Comitato Tecnico fanno parte complessivamente dieci aziende – i maggiori produttori di questo tipo di travatura del Nord d’Italia -, di cui quattro della Sezione legno altoa-tesina: Corradi Legnami Srl, Damiani-Holz&KO Spa, Magagna Legno Srl e Rema Spa. A coordinare il Comitato Tecnico è stato chiamato Michele Magagna, attuale Presidente della Sezione legno di Assoimprenditori Alto Adige; Segretario è Paolo Bertoni, Cluster Manager del Cluster Legno & Tecnica del TIS. “I tempi difficili che stiamo passando stanno portando le aziende di tutti i settori a consorziarsi per superare la crisi. Per quanto ci riguarda, la spinta maggiore a percorrere un progetto comune è stata la necessità di promuovere i nostri prodotti. Il consorzio ci consentirà, quindi, di investire in nuove tecnologie e in qualità. Il nostro, infatti, vuole essere prima di tutto un consorzio di qualità”, spiega il Coordinatore Magagna.

Solo le aziende del neo-costituito Comitato Ttecnico possono tra l’altro contare sul Benestare Tecnico Europeo (ETA), rilasciato nel luglio scorso dall'EOTA (European Organization for Technical Approval), che permetterà la marcatura CE agli assortimenti “Uso Fiume” ed “Uso Trieste”. Tale supporto normativo è fondamentale in quanto il 1°in gennaio 2012 entrarà entreranno in vigore la norma europeale Norme Tecniche per le Costruzioni (DM 14.01.2008) che prevedeono l’obbligatorietà per tutti i materiali ad uso strutturale di opportuna certificazione che ne garantisca i requisiti. “Finalmente siamo partiti ed oggi il nostro obiettivo principale è contribuire a far decollare la cultura del legno massiccio in Italia”, commenta con soddisfazione Michele Magagna.

L'affidabilità strutturale degli assortimenti “Uso Fiume” e “Uso Trieste” è suffragata anche da solide basi scientifiche. Nel 2007, infatti, la Sezione legno di Assoimprenditori Alto Adige, con il contributo dei produttori di travi Uso Fiume ed Uso Trieste dell'Alto Adige e delle province limitrofe, aveva avviato un progetto comune. “All'inizio abbiamo condotto una serie di sperimentazioni per raccogliere per lo più informazioni tecniche da mettere a disposizione dei progettisti. Da subito però si sono dovute orientare tutte le risorse all'analisi normativa al fine di rendere possibile un'eventuale marchiatura CE. Con il raggiungimento del Benestare Tecnico Europeo tali sforzi hanno dato adesso i loro frutti”, spiega Michele Magagna.
Consorzio di qualitá per le travi “Uso Fiume e Uso Trieste” Obiettivo: valorizzare il prodotto nel settore delle costruzioni
 
 
 
 Vai alla lista 





© 2018 Rete Uso Fiume ed Uso Trieste  |  Cod. fisc. 94117340219  |  Sitemap  |  Credits produced by Zeppelin Group – Internet Marketing